50° Anniversario Fin. Antonino Calderone - Associazione Nazionale LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

50° Anniversario Fin. Antonino Calderone

Eventi > Cerimonie > 2017
Commemorazione del 50 Anniversario dell'evento Capo d'Orlando 24 Novembre 2017
“”Brig. Antonino CALDERONE nato a Gioiosa Marea nel 1933, arruolatosi nel Corpo della G.diF., in servizio alle dipendenze di un Reparto litoraneo del Molise, nel corso del Suo servizio notturno il 26.11.1967, sventò lungo la costa della marineria Molisana, uno sbarco di merce di contrabbando. Per le particolarissime condizioni operative ed ambientali sviluppatesi in tale luogo, il Brig. Antonino Calderone sacrificava la propria Vita nell’Adempimento Dovere, lasciando un vuoto fra i colleghi e alla sua famiglia.
L’ Associazione Nazionale Onlus Le Vittime del Dovere d’Italia,  ha programmato e condotto in  Capo d’Orlando, una Commemorazione per il 50^ Anniversario della Sua Morte – PER NON DIMENTICARE  LE VITTIME DEL DOVERE D’ITALIA -  E’ intervenuta una folta partecipazione del Corpo della Guardia di Finanza oltre ad altre Autorità Civili, FF.AA. e FF.PP., unitamente alle comunità di Gioiosa Marea  e di Capo d’Orlando con i Sindaci e i ragazzi delle scuole dei rispettivi comuni. La  Vedova e gli Orfani sono stati onorari per l’alto sacrificio a costo della Vita del proprio congiunto Brig. Antonino Calderone Vittima della Criminalità Organizzata e del Dovere.””
Ricordato il brigadiere orlandino della Guardia di Finanza Antonino Calderone scomparso 50 anni fa
(24 novembre 2017) Capo d’Orlando – Questa mattina, una nutrita rappresentanza di finanzieri in servizio presso tutti i reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, nella ricorrenza del cinquantennale della scomparsa del brigadiere Calderone Antonino, riconosciuto “Vittima del Dovere”, ha partecipato alla Santa Messa nella Chiesa di Cristo Re in Capo d’Orlando.
Il finanziere, originario di Gioiosa Marea, perse la vita il 26 novembre 1967 a Termoli (CB), all’età di 34 anni, durante un’operazione di contrasto al traffico di tabacchi lavorati esteri. Nell’occasione, il Comandante Provinciale, Col. t. SFP Vincenzo Tomei, ha consegnato nelle mani di ciascuno dei familiari della vittima, la moglie sig.ra Maria Conti e i due figli sig. Federico e sig.ra Natalina Calderone, una lettera a firma del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giorgio Toschi, redatta in occasione della ricorrenza.

La liturgia eucaristica è stata officiata dal Cappellano Militare delle Fiamme Gialle per la Sicilia, don Mario Raneri. Alla funzione religiosa, alla quale è intervenuto il presidente nazionale dell’Associazione “Vittime del dovere d’Italia”, Cavaliere Andrea Fasanella, nonché il sindaco di Capo d’Orlando e le varie Autorità Civili e Militari, hanno partecipato anche le rappresentanze delle Sezioni dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia di Messina, Catania, Milazzo e S. Agata di Militello, oltre a numerosi familiari del Brigadiere Calderone Antonino, del personale in servizio e in congedo.
di Antonio Puglisi
 
Torna ai contenuti | Torna al menu