28° Anniversario del Rogo di Curraggia - Associazione Nazionale LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

28° Anniversario del Rogo di Curraggia

Eventi > Cerimonie > 2011 > 28° Anniv. Rogo Curraggia

In data 27 e 28 Luglio a Tempio Pausania (OT), si sono tenute una serie di cerimonie per ricordare le vittime degli incendi boschivi voluti dalla Città di Tempio Pausania, disposto da una legge Regionale Sardegna. -" 28 Luglio, Giornata Regionale di  sensibilizzazione contro gli incendi boschivi" - per ricordare le Vittime della Regione Sardegna.
      Le cerimonie, come da programma, volute dal Sindaco Dr. Romeo FREDIANI, dal Presidente dell'Associazione Forestali Sardegna Onlus Sig. Salvatore SCRIVA, dal Corpo Forestale Sardegna Ispettorato di Tempio Pausania, hanno avuto luogo alla presenza di S.E. il Prefetto di Sassari Dr. Giovanni MELONI, del Presidente dell'Associazione Nazionale Onlus "Le Vittime del Dovere d'Italia Cav. Andrea FASANELLA, di Autorità Politiche, Civili, Militari, Religiose, con la partecipazione dei feriti e i familiari M.O.V.C. dell'eccidio di Curragghja unitamente ad altre Vittime del Dovere, della Criminalità e del Terrorismo invitati alle celebrazioni unitamente alla cittadinanza.
      Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano su proposta del Ministro dell'Interno Roberto Maroni ha onorato la Città di Tempio Pausania con la concessione della M.A.V.C consegnata dal Prefetto di Sassari Dr. Giovanni MELONI durante la cerimonia solenne del 28 Luglio 2011 avvenuta nel Palazzo Comunale di Tempio Pausania.
Il Presidente dell'Associazione Nazionale Onlus "Le Vittime del Dovere d'Italia Cav. Andrea FASANELLA, nel suo breve discorso ha voluto ricordare con commozione per non dimenticare il sacrificio di tante vittime della Regione Sardegna dove si aggiungono purtroppo i caduti per la lotta agli incendi boschivi in terra di Sardegna, di cui contano oltre sessantacinque decessi e dodici feriti con grandi invalidità dal 1945 al 2009.
  Ha voluto ricordarne alcune delle vittime decedute, gli Eroi dell'eccidio della collina di Curragghja del 28 luglio 1983, decorati M.O. al Valor Civile - Diego Falchi - Salvatore Pala - Silvestro e Tonino Marconi- Claudio Migali - Tonuccio Fara - Luigi Maisto - Mario Ghisu - Sebastiano Visicale - i feriti, - Antonio Azara - Vanni Bisson - Antonello Forteleoni - Mario Marchesi - Giovanni Maria Mazza - Giuseppe Sotgiu.
    Il Presidente Andrea FASANELLA nel ricordare la memoria del sacrificio di questi uomini, come di tutti i caduti e feriti, sostiene, che l'impegno dell'Associazione Nazionale Onlus Le Vittime del Dovere d'Italia con i suoi iscritti, rafforza l'idea di continuare a lottare per il bene comune, al fine della risoluzione delle problematiche portando al centro dell'attenzione le vittime e le loro famiglie, ad essere sempre più attenti al percorso della solidarietà di ogni genere, nel ricordo della memoria ed unire quelle vittime umili, sole e sconosciute e non solo le vittime ormai note .
    Ha ringraziato gli organizzatori delle cerimonie, le Autorità intervenute, i presenti e il popolo di Sardegna, per aver dedicato queste due giornate nel ricordo delle Vittime e con le Vittime del Dovere di Sardegna e di tutto lo Stato Italiano.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu