Commemorazione Fin.W.Gollino & C.Marinelli - Associazione Nazionale Onlus LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Commemorazione Fin.W.Gollino & C.Marinelli

Eventi > Cerimonie > 2018
Commemorazione del 40^ Anniversario del
*Fin Walter GOLLINO*   -   *Fin Cesare MARINELLI*  
*Vittime del Dovere*
         -Pontebba (UD) 13 Aprile 2018-
- Fin. Walter GOLLINO nato a Gemona del Friuli (UD) il 15 Novembre 1955 –
–     Fin. Cesare MARINELLI nato a Turi (BA) il 17 Novembre del 1956 –
si arruolarono nel Corpo della Guardia di Finanza, nel corso di un servizio d’Istituto unitamente ad altri Finanzieri dipendenti dalla ex Legione della G.diF. di Udine e in servizio presso la Tenenza di Pontebba (UD) a seguito delle particolarissime condizioni meteorologiche ed operative durante l’attività di servizio precedentemente programmata, avvenne un grave evento, dove furono investi da una slavina. Le gravi lesioni provocate ambi due sacrificavono la loro Vita nell’Adempimento del Dovere, lasciando un vuoto incolmabile nelle loro famiglie e fra i colleghi che li conobbero. – Valico Italo/Austriaco - Passo del Pramollo – Pontebba (UD) – 13 Aprile 1978 .-
L’Associazione Nazionale Onlus “ Le Vittime del Dovere d’Italia, nel percorso delle attività, ha ritenuto ricordare la loro Memoria – PER NON DIMENTICARE LE VITTIME DEL DOVERE D’ITALIA – unitamente alle loro famiglie, alla Guardia di Finanza, al Comune di Pontebba, alle diverse Autorità Militari e Civili e ad una folta rappresentanza di Associazioni e cittadinanza.
A Pontebba la commemorazione per i 40anni dalla scomparsa dei finanzieri Gollino e Marinelli
3 aprile 2018

Deposta anche una corona di alloro sul passo del Pramollo

Questa mattina presso la chiesa Santa Maria Maggiore di Pontebba le Fiamme gialle del comando provinciale di Udine, in collaborazione dell’amministrazione comunale di Pontebba, hanno commemorato con una Santa Messa in suffragio i finanzieri Valter Gollino e Cesare Marinelli deceduti in servizio.
Quaranta anni fa, dalla caserma della Guardia di finanza sita a passo Pramollo, una pattuglia composta da quattro militari partiva alla volta del valico per motivi di vigilanza alpestre e di polizia di frontiera. Nonostante le avverse condizioni meteo a causa di abbondanti precipitazioni nevose, le fiamme gialle cercarono di raggiungere il valico, ma a due chilometri dalla linea di confine, da un costone del monte Auering che domina la località, si staccò una slavina che travolse i quattro ragazzi in servizio, uccidendone due malgrado gli immediati e frenetici soccorsi dei colleghi e di altre persone presenti in zona. I corpi di Valter Gollino e Cesare Marinelli infatti, furono estratti da sotto la neve privi di vita.
La celebrazione alla quale hanno preso parte, oltre al comandante regionale delle Fiamme Gialle – generale di divisione Giuseppe Bottillo, le principali autorità provinciali e della Val Canale, rappresentanze dell’Associazione nazionale vittime del dovere e dell’Associazione nazionale finanzieri d’Italia, è stata preceduta dalla deposizione di una corona di alloro presso il monumento che ricorda il tragico evento in Passo Pramollo (UD) alla presenza dei familiari dei due giovani finanzieri e di numerosi militari in servizio ed in congedo.
Fonte AltofriuliOggi
 
Torna ai contenuti | Torna al menu