Inaugurazione Sede - Associazione Nazionale LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Inaugurazione Sede

Eventi > Cerimonie > 2010
Usa le frecce per fare scorrere le foto - clicca sulla foto per ingrandire

Solenne manifestazione per le Vittime del Dovere D’Italia


(26.11.2010) Putignano (Ba) - Venerdì 26 novembre, alle 16,30, nella Chiesa Madre S. Pietro Apostolo di Putignano si è tenuta la celebrazione della Messa solenne in memoria di tutte le Vittime del Dovere, della Criminalità e del Terrorismo celebrata da Mons. Padovano.  
Alla celebrazione hanno presenziato autorità militari e civili che hanno aderito all’invito dell’ Associazione “Onlus le Vittime del Dovere D’Italia”, che con l’occasione ha inaugurato la sua sede di Presidenza Nazionale in Piazza Plebiscito. Al termine della funzione religiosa, le autorità hanno raggiunto il Monumento dei Caduti per la deposizione della rituale corona d’alloro.

(Fonte Informatissimo di Putignano)

INAUGURATA LA SEDE DE ''LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA''


(Martedì 30 Novembre 2010) La nostra cittadina ha l’onore di poter ospitare la sede dell’Associazione Nazionale “Le Vittime del Dovere d’Italia” in Piazza Plebiscito, 6. Alla presenza delle autorità militari e cittadine, venerdì scorso si è inaugurata la sede putignanese.

A margine della Santa Messa solenne, celebrata dal vescovo Mons. Domenico Padovano e dall’arciprete Don Battista Romanazzi, una vedova ha letto la Preghiera delle Vittime del Dovere d’Italia, redatta dalla stessa associazione. Successivamente, è stata benedetta la Bandiera dedicata alle Vittime del Dovere d’Italia, sulla quale il presidente Andrea Fasanella ha giurato fedeltà per l’adempimento della propria attività in favore delle vittime del dovere.

La manifestazione è proseguita con l’inaugurazione della sede putignanese, con la consegna di targhe ricordo alle autorità presenti e la deposizione di una corona d’alloro presso il Monumento dei Caduti. La serata commemorativa si è conclusa con un rinfresco allestito presso il Palazzo Municipale.

Il presidente dell’associazione, nata nel 2009, è il putignanese Andrea Fasanella, finanziere in pensione e vittima lesa della criminalità organizzata, per essere stato ferito nel 1999 dai contrabbandieri, a seguito di un conflitto a fuoco avvenuto in un’attività di contrasto alla criminalità. Il presidente Fasanella ci ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla scelta di Putignano: “Per un aspetto strategico, la sede più consona doveva essere Roma, ma è stata decentrata solo per una comodità di colui che la gestisce.”

L’Associazione è apartitica, apolitica e senza fini di lucro o commerciali. È stata fondata direttamente dalle vittime lese del dovere, del terrorismo e della criminalità. L’associazione opera in collaborazione con le amministrazioni dello Stato Italiano, i relativi ministeri e i comandi generali delle forze armate, in favore delle famiglie di tutti i carabinieri, finanzieri, poliziotti, soldati, vigili del fuoco e magistrati che nell’adempimento della propria attività lavorativa e del proprio dovere vengono feriti o morti dalla criminalità.

“Siamo un’associazione nazionale particolare - ci spiega il presidente Fasanella – perché lavoriamo in favore di tutte le vittime del dovere e del terrorismo e operiamo in parallelo con le istituzioni proponendo leggi che successivamente vengono approvate e attuate nell’interesse di tutte queste vittime, al fine di colmare alcuni vuoti legislativi.”

“Le prossime iniziative dell’associazione? Non facciamo manifestazioni eclatanti, perché questa associazione ‘opera nell’ombra’ nella massima riservatezza delle vittime. L’eventuali iniziative pubbliche saranno valutate, concordate e promosse con le forze di polizia e le istituzioni. Non abbiamo nessun motivo di esternare i problemi personali delle vittime, - confida Andrea Fasanella - perché in molti casi sono problemi riservati alle forze di polizia e alle forze armate, per cui non sono di dominio pubblico.”

“Colgo l’occasione per ringraziare tutte le vittime che sempre più numerose si avvicinano alla nostra associazione, perché loro sono i pilastri dell’associazione. Infine, - conclude Fasanella - ringrazio tutte le istituzioni, che si sono adoperate e continuano ad adoperarsi nei nostri confronti delle vittime”.

L'Associazione Nazionale Onlus “Le Vittime del Dovere d’Italia” rendere onore ai caduti e riconoscere ai loro familiari ogni forma di sostentamento, risarcimento, agevolazioni pensionistiche ed assistenziali, commemorative.

(Fonte Informatissimo di Putignano)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu