Messa Solenne - Associazione Nazionale Onlus LE VITTIME DEL DOVERE D'ITALIA

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Messa Solenne

Eventi > Cerimonie > 2011

Celebrazione S. Messa solenne in suffragio di tutte le Vittime del Dovere - della Criminalità del Terrorismo

(31 Maggio 2011) La Presidenza Nazionale dell'Associazione Nazionale Onlus "Le Vittime del Dovere d'Italia", presieduta dal Cav. Andrea Fasanella, che raggruppa migliaia di Vittime del Dovere, della Criminalità, del Terrorismo, ha tenuto in data 31 maggio 2011 alle ore 12,00 presso la Chiesa della Madonna delle Grazie in San Giovanni Rotondo (FG), una Messa Solenne in onore della Madonna delle Grazie protettrice dell'Associazione, alla memoria di tutte le Vittime del Dovere, della Criminalità, del Terrorismo che hanno sacrificato la propria vita per lo Stato nell'adempimento del dovere in Italia, nel mondo e nelle missioni internazionali per la giustizia, per la legalità, per la libertà e per la pace, dove è stata data lettura l'invocazione alla Madonna  e la preghiera delle vittime del dovere.
Alla commovente cerimonia solenne ufficiata da S.E. il Vescovo Santucci e con i canti del Coro della Scuola Cantorum della Parrocchia di Maria Santissima Ausiliatrice di Turi (BA), hanno partecipato oltre mille Vittime e familiari in rappresentanza degli iscritti all'Associazione delle Vittime del Dovere, della Criminalità, del Terrorismo giunti a San Giovanni Rotondo da tutte le regioni d'Italia, unitamente alle rappresentanze di tutte le FF.AA. e FF. PP., Associazioni d'Arma.
La celebrazione della santa messa è stata ripresa da radio tele padre Pio, documentando particolari momenti della forte commozione delle Vittime e familiari riuniti "per non dimenticare" e per ricordare alle Istituzioni tutte, alla comunità intera, la luminosa memoria del sacrificio in nome di quel giuramento prestato dalle Vittime del Dovere, della Criminalità, della Mafia e del Terrorismo, caduti e feriti nell'adempimento del Dovere, in Italia, nel mondo e nelle missioni Internazionali.

Sacrificio che va a beneficio delle nuove generazioni che crescano nel culto della legalità, per la giustizia, al richiamo più alto, al rispetto di quei valori di lealtà, altruismo e responsabilità, nel ripudio della violenza in qualsiasi forma per la libertà e per la pace.
Al termine della cerimonia il Presidente Cav. Andrea Fasanella ha ricordato le vittime, dove sono state troppo a lungo trascurate dalla nostra legislazione e questa sensazione di abbandono è stata acuita dalla progressiva concentrazione di attenzione verso chi invece ha commesso reati.  
Il Presidente aggiunge, è fortemente traumatizzate e mortificante per le vittime, dopo aver ricevuta un offesa così grande e nessun sostegno è avvenuto nel tempo da chi avrebbe dovuto necessariamente intervenire.
L'impegno costante dell'Associazione Nazionale Onlus "Le Vittime del Dovere d'Italia" in quest'ultimi anni ha determinato un cambiamento nella volontà delle Istituzioni e dagli addetti ai lavori al fine della risoluzione delle problematiche, portando al centro dell'attenzione le vittime e le loro famiglie, infatti attualmente è in corso un cambiamento di rotta.

Il grande sforzo dell'Associazione Nazionale Onlus "Le Vittime del Dovere d'Italia" và nella direzione di essere sempre più attenti al percorso della solidarietà di ogni genere, nel ricordo della memoria, ed unire quelle vittime umili, sole e sconosciute e non solo le Vittime ormai note.  
Non dimenticare, che le Vittime non hanno gradi o colori, ma sono uomini e donne che hanno difeso la legalità, la giustizia e la pace, per cui erano, sono e saranno sempre un figlio, un marito, un padre, un fratello strappato agli affetti dei propri cari.  
Ai familiari dei caduti e ai Feriti rimane solo un dolore incolmabile da rispettare da amare e onorare.  
Le Vittime vanno ricordate in quanto hanno sacrificato la propria vita per il bene della comunità e rappresentano sempre il Patrimonio di tutta la Nazione.   
Il Presidente ha ringrazio tutti per essere intervenuti e per aver dedicato un minuto di preghiera per le Vittime e con le Vittime del Dovere dello Stato Italiano.

IL PRESIDENTE  NAZ. DELL'ASSOCIAZIONE

 
Torna ai contenuti | Torna al menu